La Bisana

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Area di riequilibrio ecologico

Dove: Via del Bosco - 40015 Galliera (BO) 

 
Accesso all'area di riequilibrio ecologico La Bisana - Comune di Galliera (foto Sustenia)
Accesso all'area di riequilibrio ecologico La Bisana - Comune di Galliera (foto Sustenia)

Tra i territori comunali di Galliera e Pieve di Cento si estende un monumento naturalistico di grande interesse ambientale: il bosco golenale della Bisana, esempio di foresta umido-ripariale di pianura, un tempo diffusa in tutta la bassa padana.

 

La Bisana è un'area golenale, creata dall'accumulo di detriti trasportati dal fiume Reno, di fronte al Bosco della Panfilia. La zona è stata riconosciuta dalla Regione come Area di Riequilibrio Ecologico, che è una forma di protezione del territorio, che qui interessa una superficie di 65 ettari. In questa posizione il Reno cambia il suo percorso verso nord e prende a scorrere verso il mare Adriatico ad est.


Gli uccelli rappresentano la fauna principale del bosco sia per le specie presenti tutto l'anno come il picchio, sia per quelle di passaggio. Tra i mammiferi più importanti: riccio, ghiro,  talpa, volpe e, nei canali adiacenti, numerosi esemplari di nutrie.

L'area è visitabile liberamente in ogni stagione dell'anno, preferibilmente nei mesi primaverili e autunnali. È bene munirsi di equipaggiamento adeguato, oltre che di un buon binocolo.

 

All'interno sono attrezzati sentieri percorribili a piedi e in bicicletta. Dall'autunno 2011 sono state realizzate anche nuove aree di sosta con panchine, tavoli e cestini.

 

Inserita tra i Siti di Importanza Comunitaria (SIC) per la conservazione degli habitat naturali e degli uccelli selvatici, l'Area di riequilibrio ecologico "La Bisana" insieme con il Bosco Panfilia - che si trova nel territorio di Sant'Agostino (FE)  - è il più significativo esempio di foresta planiziale della regione.

Per visitare il Bosco della Panfilia occorre attraversare il fiume che separe il territorio provinciale di Bologna da quello di Ferrara, sul ponte vicino all'impianto idraulico del Cavo Napoleonico.

 

L'ingresso principale del bosco si raggiunge percorrendo la Statale, in direzione Cento, per 500 metri e svoltando a sinistra prima del ponte sul Cavo Napoleonico. Si percorre la strada provinciale per Bologna (costeggiante il Cavo) per 1500 metri. La stanga e il piazzale di sosta, posti all'ingresso del bosco, rimangono sulla sinistra. Il secondo ingresso può essere raggiunto percorrendo via Matteotti (dopo avere girato dietro al palazzo municipale) per 700 metri, sino all'altezza di via del Bosco. Svoltando a sinistra si percorre tale via per altri 700 metri arrivando a ridosso dell'argine sinistro del Reno. Si raggiunge il bosco percorrendo a piedi la rampa.

 
Info

Sustenia srl - Recupero e Gestione Ambientale

tel. 051 6871051 - cell. 340 8139087

 

Serv. Ambiente Comune Pieve di Cento - tel. 051 6862688
Serv. Ambiente Comune Galliera - tel. 051 6672931/2

 

L'ingresso del Bosco della Panfilia è su via del Cavo a Sant'Agostino (Ferrara)

Tel. 0039 0532 846470

Facilmente raggiungibile mediante la Strada Provinciale 66 Ferrara-San Matteo della Decima

Funziona il servizio pubblico di corriere ACFT - Ferrara - Punto bus, atrio stazione FS di Ferrara

Tel. 0039 0532 599490

 
 
Come arrivare
 
 
 
 

Testo tratto da
 
 
Info sulla località

Segreteria del Sindaco del Comune di Galliera

 

Piazza Eroi della Libertà, 1- 40015 San Vincenzo di Galliera (BO)
Tel. +39 051 6672913 

Fax +39 051 6672999

 

Orario di apertura:

lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato 8.30 - 12.30

mercoledì 8.30 - 13.30

 

 
Mappa
 
 

Ultimo aggiornamento: 09-07-2019