salta ai contenuti
Turismo in Pianura
 

Sito ufficiale di informazione turistica della Pianura Bolognese

Festa della Liberazione al Casone del Partigiano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il Casone del partigiano
Il Casone del partigiano

Appuntamenti nel luogo simbolo della Memoria nella pianura bolognese

Dove:  Casone del Partigiano, via Castello, località Rubizzano - 40018 San Pietro in Casale (BO),

Quando: 24-25/4/2018

 

 

A settantatre anni dalla fine della 2ª guerra mondiale, il Casone del Partigiano di Rubizzano rimane un simbolo della Memoria partigiana nella pianura bolognese. Qui, nello stesso luogo dove si rifugiarono i partigiani durante la rivolta contro i tedeschi e i fascisti, la Festa della Liberazione, che si tiene il prossimo 25 aprile, assume un significato ancora più profondo. 

 

Le celebrazioni si aprono nella serata di martedì 24 aprile con Suoni Resistenti: gruppi musicali in concerto, libreria, spettacoli e cultura attorno al Casone del partigiano. 

 

Nel primo pomeriggio di mercoledì 25 si tiene la ciclata della Resistenza, una cicloescursione che ripercorre alcuni dei luoghi simbolo della Resistenza in pianura per giungere al Parco della Memoria dove un angolo ristoro allestito dai locali centri Anziani dispensa crescentine e bevande. Nel corso del pomeriggio l'atmosfera di festa sarà allietata da concerti, attività per bambini, mostre e iniziative.

 

 

Dall'anno scorso il Casone del Partigiano contiene il nuovo Museo della memoria, aperto con visite guidate nel corso dell'evento. Grazie al nuovo allestimento museale all'interno del casone si potrà ascoltare, attraverso tracce di audio diffusione, un'inedita narrazione che permetterà al visitatore di immergersi nell’atmosfera del periodo della Resistenza: si immagina un incontro nei giorni della liberazione in cui si ripercorrono i momenti salienti della Resistenza in pianura e delle vicende accadute nella zona, ovvero la battaglia, l'operazione Herring e la decisione di respingere i tedeschi per evitare il bombardamento.

 

Infine, all'interno del nuovo padiglione, è possibile visitare il nuovo percorso allestitivo che si articola in pannelli espositivi permanenti in cui vengono raccontati i principali aspetti della lotta di liberazione nella battaglia del casone nell’aprile 1945, i tipi di azioni di contrasto messi in campo dai partigiani, l'operazione Herring e un focus sul partigiano Alfonsino Saccenti. E' inoltre presente un angolo dedicato alla corposa libreria con i volumi storici dedicati ai temi della Resistenza e del secondo conflitto bellico.

 

PROGRAMMA

 

24 APRILE
18.00 - Casone Partigiano - via Castello, Rubizzano di San Pietro in Casale
Suoni resistenti, presidio antifascista nato in seguito all'incendio doloso del capanno antistante il Casone Partigiano. Gruppi musicali in concerto, libreria, spettacoli e cultura a cura dell’Associazione Primo Moroni – Ponticelli di Malalbergo

 

25 APRILE

14.00 - Partenza da Piazza Martiri di San Pietro in Casale 

per la Quarantesima ciclata della Resistenza a cui partecipano tutti i Comuni promotori del progetto Parco della Memoria (Argelato, Bentivoglio, Castel Maggiore, Castello d'Argile, Galliera, Granarolo dell'Emilia, Malalbergo, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale)


Casone Partigiano - via Castello, Rubizzano di San Pietro in Casale

15.15 - Arrivo della ciclata e rinfresco a cura dei Centri anziani di Bentivoglio, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale 16.30 - GERMANO BONAVERI in concerto

Nel pomeriggioattività per i bambini a cura delle associazioni ‘Primo Moroni’ e ‘Falling Book’

Presso il padiglione, sarà allestita la mostra "Athos Minarelli e la deportazione politica nei Konzentrations Lager" a cura del dott. Davide Guarnieri

 

 

UN PO' DI STORIA

 

Il Casone del Partigiano si trova nelle campagne tra Bentivoglio e San Pietro in Casale. Costruito tra il 1790 e il 1850 come rifugio per il guardiano della valle e per i cacciatori,  stato utilizzato dai partigiani, come rifugio durante la rivolta contro i tedeschi e i fascisti nella seconda guerra mondiale.
Durante i giorni 18, 19, 20 e 21 aprile 1945 al Casone si riunirono il comando partigiano della seconda Brigata "Paolo" e i rappresentanti della quarta Brigata "Venturoli"; il 21 aprile si ebbero i primi scontri con i tedeschi in ritirata, nella zona che dal Casone va verso San Pietro in Casale, fra Rubizzano e Gavaseto, e nella ferrovia tra Bologna e Padova. In questi combattimenti persero la vita molti partigiani.


Dal 1900 al 1950 una parte della valle è stata bonificata ed è stata trasformata in risaia. Nel periodo della seconda guerra mondiale il Casone aveva già le caratteristiche di oggi: era circondato da una grossa fossa che poteva essere attraversata mediante una passerella. A seguito dei lavori di bonifica il Casone crollò. I partigiani della seconda brigata «Paolo» decisero di ricostruirlo come testimonianza per le generazioni future affinché gli ideali della Resistenza restassero vivi e fossero salvaguardate la pace, la libertà e la giustizia sociale. Oggi il Casone del partigiano, assieme al nuovo padiglione di recente costruzione, è sede del Parco della Memoria

 

 
Info sull'evento

Orario: vedi programma
Tariffe: ingresso gratuito
Organizzazione: Unione Reno Galliera
Info: Ufficio Cultura
Tel. 0039 051 8904821

Come arrivare
Info sulla località

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di San Pietro in Casale

Via G. Matteotti 154 - 40018 San Pietro in Casale (BO)

Tel. +39 051 6669556

 

Orario invernale:

da lunedì a venerdì 8.40 - 12.40

giovedì 14.30 - 17.00

sabato 9.00 - 12.00

 

Orario estivo:

da lunedì a venerdì 8.40 - 12.40

sabato 9.00 - 12.00

 

 

Ultimo aggiornamento: 17-04-2018

 
 
A cura della Redazione Pianura Bolognese
 
 
 
 
torna ai contenuti torna all'inizio