Provincia di Bologna


Sei in:  Home , Festa della Liberazione al Casone del Partigiano
 

Festa della Liberazione al Casone del Partigiano

 
 
 
 
 
 
 
La ciclata della Resistenza del 2015
La ciclata della Resistenza del 2015

Appuntamenti nel luogo simbolo della Memoria nella pianura bolognese

Dove:  Casone del Partigiano, via Castello, località Rubizzano - 40018 San Pietro in Casale (BO),

Quando: 25/4/2017

 

 

A settantadue anni dalla fine della 2ª guerra mondiale, il Casone del Partigiano di Rubizzano rimane un simbolo della Memoria partigiana nella pianura bolognese. Qui, nello stesso luogo dove si rifugiarono i partigiani durante la rivolta contro i tedeschi e i fascisti, la Festa della Liberazione, che si tiene il prossimo 25 aprile, assume un significato ancora più profondo. 

 

Le celebrazioni comprendono iniziative istituzionali e appuntamenti al Casone per ricordare le vicende del nostro recente passato.

 

Il primo appunatmento è lunedì 24 a partire dalle ore 18 con Suoni Resistenti, il tradizionale presidio antifascista nato in seguito all'incendio doloso del capanno antistante il Casone Partigiano: gruppi musicali in concerto, uno spazio libreria e spettacoli accompagnano la serata che precede le celebrazioni istituzionali.

 

Nel primo pomeriggio di martedì 25, con partenza dal centro di San Pietro in Casale alle ore 14 e da diversi altri comuni limitrofi, arriva la ciclata della Resistenza: un lungo corteo accompagnato da musiche di festa ripercorre nella pianura alcuni dei luoghi simbolo della Resistenza per giungere al Parco della Memoria dove un angolo ristoro allestito dai locali centri Anziani dispensa crescentine e bevande a tutti i partecipanti.

 

Per i bambini e gli adulti dalle ore 15.30 l'Associazione Primo Moroni tiene un laboratorio didattico sulla Costituzione italiana mentre alle 16 inaugura la mostra L’offesa della razza. Razzismo e antisemitismo dell'Italia fascista realizzata dalla Regione Emilia Romagna – Istituto per i Beni Culturali e curata da Riccardo Bonavita, Gianluca Gabrielli e Rossella Ropa. a concludere il programma degli appuntamenti pomeridiani alle ore 17.00 il gruppo I mulini a vento si esibisce in un concerto musicale.

 

Dall'anno scorso il Casone del Partigiano contiene il nuovo Museo della memoria, aperto con visite guidate nel corso dell'evento. Grazie al nuovo allestimento museale all'interno del casone si potrà ascoltare, attraverso tracce di audio diffusione, un'inedita narrazione che permetterà al visitatore di immergersi nell’atmosfera del periodo della Resistenza: si immagina un incontro nei giorni della liberazione in cui si ripercorrono i momenti salienti della Resistenza in pianura e delle vicende accadute nella zona, ovvero la battaglia, l'operazione Herring e la decisione di respingere i tedeschi per evitare il bombardamento.

 

Infine, all'interno del nuovo padiglione, è possibile visitare il nuovo percorso allestitivo che si articola in pannelli espositivi permanenti in cui vengono raccontati i principali aspetti della lotta di liberazione nella battaglia del casone nell’aprile 1945, i tipi di azioni di contrasto messi in campo dai partigiani, l'operazione Herring e un focus sul partigiano Alfonsino Saccenti. E' inoltre presente un angolo dedicato alla corposa libreria con i volumi storici dedicati ai temi della Resistenza e del secondo conflitto bellico.

 

In caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata a domenica 30 aprile.

 

 

Il Casone del Partigiano si trova nelle campagne tra Bentivoglio e San Pietro in Casale. Costruito tra il 1790 e il 1850 come rifugio per il guardiano della valle e per i cacciatori,  stato utilizzato dai partigiani, come rifugio durante la rivolta contro i tedeschi e i fascisti nella seconda guerra mondiale.
Durante i giorni 18, 19, 20 e 21 aprile 1945 al Casone si riunirono il comando partigiano della seconda Brigata "Paolo" e i rappresentanti della quarta Brigata "Venturoli"; il 21 aprile si ebbero i primi scontri con i tedeschi in ritirata, nella zona che dal Casone va verso San Pietro in Casale, fra Rubizzano e Gavaseto, e nella ferrovia tra Bologna e Padova. In questi combattimenti persero la vita molti partigiani.


Dal 1900 al 1950 una parte della valle è stata bonificata ed è stata trasformata in risaia. Nel periodo della seconda guerra mondiale il Casone aveva già le caratteristiche di oggi: era circondato da una grossa fossa che poteva essere attraversata mediante una passerella. A seguito dei lavori di bonifica il Casone crollò. I partigiani della seconda brigata «Paolo» decisero di ricostruirlo come testimonianza per le generazioni future affinché gli ideali della Resistenza restassero vivi e fossero salvaguardate la pace, la libertà e la giustizia sociale. Oggi il Casone del partigiano, assieme al nuovo padiglione di recente costruzione, è sede del Parco della Memoria

 

 
Info sull'evento

Orario: in via di definizione
Tariffe: ingresso gratuito
Organizzazione: Unione Reno Galliera
Info: Ufficio Cultura
Tel. 0039 051 8904821

Come arrivare
Info sulla località

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di San Pietro in Casale

Via G. Matteotti 154 - 40018 San Pietro in Casale (BO)

Tel. +39 051 6669556

 

Orario invernale:

da lunedì a venerdì 8.40 - 12.40

giovedì 14.30 - 17.00

sabato 9.00 - 12.00

 

Orario estivo:

da lunedì a venerdì 8.40 - 12.40

sabato 9.00 - 12.00

 

 

Ultimo aggiornamento: 11-04-2017


 
 
 
 
 
 
 
Tutti gli eventi
aprile 2017 marzo   maggio
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
10 cose da non perdere in primavera nella Pianura Bolognese
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Alcuni dati
Distanza da Bologna:
Km 24
Altitudine:
m. 18/26
Popolazione:
12.202 (al 1 gennaio 2016)
Giorno di mercato:
martedì
Patrono:
San Pietro e Paolo (29 giugno)
Frazioni:
Asia, Cenacchio, Gavaseto, Maccaretolo, Massumatico, Poggetto, Rubizzano, Sant'Alberto e San Benedetto
Come arrivare

Auto

  • Strade:
    da Bologna: da Via Stalingrado, svoltare a sinistra in via Aposazza, proseguire per via Lipparini e svoltare a destra per via di Corticella proseguendo sulla Strada Provinciale 4 (Galliera) fino a S.Pietro in Casale
  • Autostrade:
    da Bologna: dall'A13 uscita Bologna Interporto, prendere la SP 3 (Trasversale di Pianura) poi deviare sulla SP 4 (Galliera) fino a S.Pietro in Casale
 

Autobus

Dall'Autostazione di Bologna, con l'azienda di trasporto pubblico TPER (per fermate, orari e tariffe visita il sito ATC):
Linea 97 - Bologna-San Giorgio di Piano-San Pietro in Casale-San Venanzio

 

Treno

Dalla Stazione Centrale di Bologna (per fermate, orari e tariffe visita il sito Trenitalia):
Linea Bologna-Poggio Renatico, fermata S.Giorgio di Piano

 

Aereo

Aeroporto Guglielmo Marconi  di Bologna (distanza km. 21).
Collegamenti ogni 15-30 minuti: linea Aerobus BLQ (aeroporto-Bologna centro-Bologna Stazione centrale FS).
Fermata Piazza XX Settembre-Autostazione per mezzi di trasporto pubblico.