Stagione teatrale ITC Teatro

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Logo Itc Teatro di San Lazzaro
Logo Itc Teatro di San Lazzaro

Dove: Via delle Rimembranze - 40068 San Lazzaro di Savena (BO)

Quando: 18/9/2017 - 28/3/2018

 

L'ITC Teatro di San Lazzaro di Savena dedica una stagione al “popolo”. In fondo a questo nome collettivo che vuole dire tutto o niente, c’è ognuno di noi, con la sua sensibilità, la sua etica, la sua intelligenza. "Il pubblico siamo anche noi. Il popolo siamo anche noi. " , queste le parole di Flaiano.

Sì, perché in teatro il pubblico non è una cosa indistinta e vuota ma un insieme di interlocutori con cui entrare in relazione, con cui stabilire un dialogo. E il pubblico dovrebbe riuscire a esercitare il proprio giudizio libero e indipendente rispetto a ciò che vede, assumere una posizione morale. Il “popolo” è “pubblico” e tutto ciò che è “pubblico” pertiene al “popolo”...

 

Un cartellone che propone oltre cinquanta spettocoli dedicati a tutte le età, nei quali viene trattata una pluralità di temi, utilizzando generi differenti e spesso innovativi, che tenta di coinvolgere il più possibile il pubblico, popolo e lo induce a riflettere.  

 

Ecco il programma:

  

18 settembre ore 21

LE INTELLETTUALI

esito finale del labopratorio della Compagnia dello stradello

 

di Molière

con Sara Guerzi, Morena Maini, Anna Mingarelli, Agnese Peloni, Margherita Pizzoferrato, Biancamaria Ricci, Valentina Salvestrini, Elisabetta Simoni, Marcello Soli, Franco Zambonelli

musiche Michele Sanchini

aiuto regia Marcello Soli

regia Nicola Barghesi

 

Le intellettuali contiene il desiderio di far esplodere la sottile follia contenuta in ciascuno dei partecipanti al laboratorio, facendoli confrontare con una parte profonda di sé, in relazione al testo del grande drammaturgo francese.

INGRESSO GRATUITO

 

29 settembre ore 21

AIUTO! MIA MOGLIE È IMPAZZITA

 

con Raffaella Biancani, Saverio Cece, Irene Gualandi, Giampiero Volpi, Fioralba Burnelli, Ilaria Galliani, Cinzia Mazzacurati

a cura di Giampiero Volpi

I MULTIPLI Onlus

 

L’associazione presenta una frizzante commedia sulle complicate relazioni tra moglie e marito.

L’incasso sarà interamente devoluto all’organizzazione di volontariato I MULTIPLI Onlus, che coinvolge persone affette da malattie neurologiche e neuroimmuni, in attività artistiche e teatrali.

 

30 settembre ore 21

TRE TRIBE MUSICAL

spettacolo finale del Laboratorio delle Arti, progetto vincitore del bando Giovani Talenti Creativi del Comune di San Lazzaro di Savena

 

di Caterina Praderio ed Eleonora Beddini

con Pietro Balestra, Sofia Balestrieri, Sofia Bertorelle, Luca Bettazzoni, Arturo Bonavia Pelà, Elisa Boschi, Lorenzo Cassani, Mariapaola Cottu, Giorgia Galli, Sara Maglia, Benedetta Dora Mannina, Camilla Melloni, Alessio Mereu, Marta Montalto, Gabriella Monte, Federico Montori, Guido Montori, Amnda Onofri, Letizia Palmucci, Micola Piazza, Giacomo Proni, Michele Tamburini, Chiara Todeschi, Asia Tralli, Davide Tralli, Lorenzo Vecchi, Mara Vincenzi

 

I ragazzi del Laboratorio estivo delle Arti metteranno in scena un musical frutto del lavoro svolto durante l'estate ispirato al musical Hair, raccontandoci, con leggerezza, come le dinamiche della società si ripetano in maniera ciclica.

 

Giovedì 5 ottobre ore 21.00
nell'ambito dell'inaugurazione ITC Lab

CECI N’EST PAS UNE PALLINA
esito finale del laboratorio di teatro circo


con Francesca Bagnara, Luca Benatti, Laura Bissoli, Claudio Bonanno, Lorenzo De Mitri, Irene Di Cocco, Fabio Maniglio, Luca Maniglio, Dario Marcolin Gallerani, Federico Palmieri, Sara Pezzi, Federico Pisani, Matteo Posa, Giorgia Scopece
laboratorio e regia Giovanni Dispenza

 

Uno spettacolo ispirato all'opera di René Magritte, famoso pittore belga, che con la sua arte insinuava dubbi nel reale. "La mente ama l'ignoto, ama le immagini il cui significato è sconosciuto, perché il significato della mente stessa è sconosciuto", diceva Magritte. L'arte circense racconterà una quotidianità che diventa straordinaria.

 

Venerdì 6 ottobre ore 21.00
nell'ambito dell'i naugurazione ITC Lab

IL CIRCO CAPOVOLTO
spettacolo del Teatro delle Temperie in collaborazione con il Teatro dell’Argine, premiato al Roma Fringe Festival 2017 come miglior drammaturgia, miglior attore e premio del pubblico


dall’omonimo romanzo di Milena Magnani
con Andrea Lupo
regia di Andrea Paolucci

Un romanzo commovente, firmato da Milena Magnani. Un percorso di collaborazione tra le compagnie Teatro dell’Argine e Teatro delle Temperie con il desiderio di conoscere un po’ meglio il popolo rom: sono questi gli ingredienti che hanno dato vita ad uno spettacolo intenso ed emozionante. Il circo capovolto, racchiuso in dieci scatoloni in attesa di liberare storie d'umanità, di gioia e leggerezza. Dieci scatoloni che daranno speranza e felicità...

 

7 ottobre ore 19

nell'ambito dell'inaugurazione ITC Lab

POETRY SLAM

serata di poesia con aperitivo

 

con Filippo Balestra, Nicolas Cunial, Matteo Di Genova, Eugenia Galli, Francesca Gironi, Ciccio Rigoli

condotto da Alessandra Racca

 

Niente costumi, niente musiche, solo voce, corpo e poesia. Una gara fra poeti in cui la giuria popolare estratta a sorte tra il pubblico decreta il vincitore.

 

Domenica 8 ottobre alle ore 19.00
nell'ambito dell'inaugurazione ITC Lab

APERICONCERTO DI CHIUSURA CON I ROLL N ROCK

A chiudere gli eventi di inaugurazione dell’ITC Lab una serata aperitivo e musica live della band Roll'n Rock che nasce dall’incontro tra i partecipanti al laboratorio Spazio Musica della Cooperativa Sociale Spazio Vita di Niguarda e la band A-Team. Spazio Musica è rivolto a persone con disabilità motoria con l'obiettivo di consentire loro di fare musica e di provare l’emozione di scaricare il proprio vissuto e la propria creatività attraverso l’inserimento in un percorso di musica d’insieme.

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI

 

15 ottobre ore 16:30 3 18:30, ITC lab

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche.

SCONCERTO D'AMORE - LE ACROBAZIE MUSICALI DI UNA COPPIA IN DIS-ACCORDO   Nando&Maila

di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani

messa in scena Luca Domenicali

 

Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo comico ed emozionante fatto di acrobazie aeree, giocolerie musicali e suoni audaci. Una coppia di artisti: musicista eclettico lui e attrice-acrobata lei, eternamente in disaccordo sul palcoscenico come nella vita, alle prese con una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un’orchestra di strumenti.

POSTI LIMITATI. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

 

22 ottobre ore 18:30

nell'ambito di Acting Together #WithRefugees

L'EREDITÀ DI BABELE - #PRIMOSTUDIO

esito finale del progetto Esodi

 

un progetto del Teatro dell'Argine

in collaborazione con Comune di San Lazzaro di Savena, Il Girovago, Opera Padre Marella, Piazza Grande, Antoniano Onlus

squadra artistica:Vincenzo Picone, Mattia De Luca, Clio Abbate, Irene Montanari, Lorenzo Cimmino;
disegni dal vivo: Giampaolo Parrilla;
tessuti aerei a cura di Clio Abbate;
coordinamento registico Vincenzo Picone e Mattia De Luca;
con Sirah Addone, Jabbi Bakary, Riccardo Balboni, Sulayman Camara, Valentina Catone, Martina Cinalli, Vito Enrico Fanizzi, Diego Franceschi, Enrico Galuppi, Marcos Antonio Giovanaz, Laura Gnudi, Omar Guene, Domminic Gyasi, Omar Housaini, Ankama IIwaku, Martina Iurianello, Francesca Marchi, Asia Mearini, Irene Montanari, Martina Montanari, Piero Monti, Giuliano Franco Occhipinti, Giampaolo Parrilla, Michela Paton, Monica Piazza, Marco Pizzi, Alexius Silvio Reyes, Adriana Rumolo, Pierpaolo Savini, Flavio Silveira, Ibrehim Sissoko, Djebel Sylla, Marta Specolizzi, Emanuele Squizzato, Giovanni Stanzani, Gloria Taloni, Caterina Tonello, Matilda Vitiello, Richard Yeaboa.

 

Il mito della torre di Babele, presente in molte culture e tradizioni religiose, ci racconta di un’unità linguistica primordiale terminata in una frattura creatrice di lingue e, quindi, culture diverse. Il laboratorio interculturale Esodi traendo spunto da questa parabola ha lavorato sulla possibilità di capirsi e intendersi a partire da un linguaggio non verbale fatto di gesti, corpi e volti.

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI

29 ottobre ore 16:30 e 18:30, ITC lab

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche

MR. BLOOM - SOGNATORE SPECIALIZZATO  

 

di e con Antonio Brugnano

 

Spettacolo fatto di gesti e musica: una voce fuori campo guida il muto protagonista in una giornata di sogno, trascorsa fra un’insistente sveglia del mattino e il grigio lavoro quotidiano. Un sogno che permette a Mr Bloom di diventare di volta in volta un grande portiere, un pianista acclamato e un cuoco pasticcione. Una volta sveglio Mr. Bloom scoprirà che anche la realtà può riservare belle sorprese, felicità e sorrisi...

POSTI LIMITATI. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

 

5 novembre ore 16:30

SCHIACCIANOCI SWING

 

Bottega degli Apocrifi

con Alessandra Ardito - batteria e fisarmonica;

Celestino Telera - chitarra elettrica;

Michele Telera - contrabbasso, percussioni;

Fabio Trimigno - violino;

Luca Pompilio

 

Ci sono quelle domande che ci si porta dietro da sempre. Come marcia un esercito di topi? Come si entra in un mondo magico? Come facciamo a sapere quando un sogno è davvero finito?

La fiaba de Lo Schiaccianoci, custodita da musicisti/giocattolo capaci di credere ai sogni fino a farli diventare veri risponderà a questi...

 

11 novembre ore 21

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche

ACCABADORA

 

dal romanzo di Michela Murgia edito da Giulio Einaudi Editore

con Monica Piseddu

Compagnia Veronica Cruciani, Teatro Donizetti, Cranpi Spettacoli

 

Uno spettacolo che affronta due temi importanti: l'eutanasia e la maternità surrogata.

Accabadora, tra i più bei romanzi di Michela Murgia, racconta una storia ambientata in un paesino immaginario della Sardegna, dove Maria, all’età di sei anni, viene data a Bonaria Urrai, una sarta che vive sola e che fa l’accabadora, ovvero «colei che dà la buona morte». Quando Maria scopre la vera natura della donna a cui era stata affidata e che ammirava tanto, fugge per cambiare vita e dimenticare il passato. Si ritrovano però dopo una lunga lontananza. Bonaria sta per morire e chiede a Maria di aiutarla. Quest'ultima viene messa così di fronte alla sua coscienza, ai suoi dubbi, al suo amore.

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con la Compagnia.

 

12 novembre ore 16:30

VOCI

 

di e con Claudio Milani

testo Francesca Marchegiano

 

Uno spettacolo ricco di magia per sottolineare l'importanza di superare gli ostacoli e accettare i doni che la vita ci offre. In questa storia ci sono una Principessa buona, che nutre il suo bambino Pietro con il pane e con le favole, e una Principessa cattiva, che se lo vuole mangiare. Pietro ha una voce magica che tiene chiusa in fondo alla gola, ma grazie all’incontro con il bambino di carta e il bambino blu, e all'insegnamento di un padre speciale, Pietro troverà il coraggio di salvarsi dal pericolo e crescere, cantando al mondo la sua canzone.

 

14 novembre ore 10:00

GIROTONDO NEL BOSCO - Racconti di piuma, di pelo e di foglia

 

testo e regia Carlo Presotto

con Matteo Balbo, Valentina Dal Mas, Carlo Presotto

carte dipinte Carla Albiero

La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale


Le piccole metamorfosi che ci fanno diventare grandi sono rispecchiate dal paesaggio e nelle creature del bosco: la pietra che si allontana dalla montagna, la gazza che cerca di catturare il raggio di sole di cui si è innamorta...

CONSIGLIATO DAI 6 AI 10 ANNI

 

17 novembre ore 21

VOCE DELLA SOCIETÀ GIOVANILE V EDIZIONE

 

In scena lo spettacolo vincitore di Teatro... voce della società giovanile V edizione

INGRESSO GRATUITO

 

18 novembre ore 21

AUTOBIOGRAFIE DI IGNOTI

 

Le Belle Bandiere

con Elena Bucci

al pianoforte Dimitri Sillato

interventi elettronici dal vivo Raffaele Bassetti

drammaturgia e regia Elena Bucci

con il contributo della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Ravenna

in collaborazione con il Comune di Russi

 

Autobiografie di ignoti è l’ultimo capitolo di un progetto sull’improvvisazione e la comunicazione tra le arti.

A partire dall’osservazione dello scorrere delle vite in un luogo apparentemente neutro e casuale come un bar, nello spettacolo si intersecano l’autobiografia dell’autrice, quella di personaggi che ha incontrato nella sua terra di Romagna e quella di tante persone che ha conosciuto.

A seguire incontro con Elena Bucci

 

18 e 19 novembre ore 21

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche

PEEP DIARY

 

una performance di Elena Copelli

con Elena Copelli, Alice Monti, Fabio Castello

 

Siamo ancora in grado di essere sinceri almeno con noi stessi? Esiste ancora qualcosa di veramente segreto che non vogliamo raccontare? Peep Diary nasce dallo studio del diario come forma comunicativa e performativa. Un’indagine su come l’intimità e la sincerità, che sono alla base della nascita della scrittura diaristica, siano ancora importanti all’interno di una società come la nostra.

INGRESSO GRATUITO. POSTI LIMITATI. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

 

20 novembre ore 10

IL SOGNO DI TARTARUGA

 

Il Baule Volante

con Andrea Lugli

scritto da Liliana Letterese

diretto da Andrea Lugli

pupazzi di Chiara Bettella, Liliana Letterese, Andrea Lugli

musiche di Mauro Pambiacchi e Stefano Sardi

regia di Andrea Lugli

 

Una storia vivace, esuberante in cui i protagonisti sono gli animali della savana, rappresentati da pupazzi animati a vista. Tartaruga sognò un albero che si trovava in un luogo segreto e su cui crescevano tutti i frutti della terra, e raccontò il suo sogno agli altri animali, ma tutti risero. Allora per dimostrare che non era solo un sogno andò da Nonna Koko e scoprire da lei dove cresceva. Il tutto ha come sottofondo ritmi e strumenti africani...

CONSIGLIATO DAI 3 AGLI 8 ANNI

 

22 novembre ore 10

ANDARSENEN – UNA PICCOLA FIAMMIFERAIA

 

con Silvia Lamboglia e Giuseppe Montemarano

costumi e scenografia Alessandra Vicini

illustrazioni Viola Tanganelli

tecnica Carlo Corticelli

regia e drammaturgia Gloria Gulino

istantanea Teatro


“C’era una volta” un cappello, che ora non c’è più, ma che continuerà a essere presente....
Attraverso un linguaggio diretto, leggero e divertente si affronta sul palco l’esperienza della perdita di una persona cara, come la nonna, e il percorso di accettazione della perdita come qualcosa di reale e naturale, scoprendo che il ricordo di quella persona rimane sempre vivo.

CONSIGLIATO DAI 5 ANNI AI 10 ANNI

 

24 novembre ore 21

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche

SEMPRE DOMENICA

 

drammaturgia Collettivo Controcanto

con Federico Cianciaruso, Fabio De Stefano, Riccardo Finocchio, Martina Giovanetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero

ideazione e regia Clara Sancricca

 

Sempre domenica è un lavoro sul tempo, l’energia e i sogni che il lavoro quotidianamente consuma. Sul palco sei attori su sei sedie, che tessono insieme una trama fatta di vite affaccendate nei quotidiani affanni, che a tratti si ribellano per poi arrendersi inesorabilmente

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con la Compagnia

 

25 novembre ore 18:30 ITC lab

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche.

NON CAPISCI UN TUBO

 

di e con Federico D’Andria e Maila Sparapani

Nando&Maila

 

Un concerto-spettacolo divertente e intrigante dove prodominano arie di musica classica inedita, note che fuggono dal pentagramma, hula hoop, clave e diabli sonori.

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI

 

26 novembre ore 16:30

I MUSICANTI DI BREMA

 

Teatro dell’Orsa

di e con Bernardino Bonzani

regia Monica Morini

 

Un viaggio sonoro e divertente verso Brema dove un vecchio somaro, un cane affannoso, un gatto cieco e un gallo da brodo cercano insieme riscatto nella musica, vincendo la fame, la paura, l’abbandono e intraprendendo una nuova strada. 

PER FAMIGLIE, BAMBINE E BAMBINI DAI 4 AI 10 ANNI.

 

da 29 novembre a 2 dicembre e da 6 dicembre a 9 dicembre ore 21 domenica 3 e domaenica 10 dicembre

CASA DEL POPOLO

 

di Nicola Bonazzi e Andrea Lupo

con Micaela Casalboni, Giovanni Dispenza, Andrea LupoTeatro dell’Argine

regia Andrea Paolucci

in collaborazione con Teatro delle Temperie

 

Casa del Popolo è uno spettacolo di teatro d’attore che dà vita a sapori, odori, suoni, stili e colori, procedendo per quadri e ritratti che hanno per soggetto tipi umani e luoghi caratteristici.

 

Sabato 2 dicembre, prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

Sabato 2 e sabato 9 dicembre a seguire incontro con la Compagnia

Venerdì 1 dicembre replica sovrattitolata per non udenti

 

14 dicembre ore 21

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche.

DOMANI MI ALZO PRESTO

 

Amor Vacui

scritto da Lorenzo Maragoni, Andrea Bellacicco, Eleonora Panizzo, Andrea Tonin, Michele Ruol

con Andrea Bellacicco, Eleonora Panizzo, Andrea Tonin | regia Lorenzo Maragoni

 

È lunedì mattina, l'inizio di una settimana decisiva per le scelte di vita di tre giovani adulti che condividono l'appartamento e che invece continuano a rimandare a domani.

Domani mi alzo presto, mi metto a studiare per l’esame, finisco quel progetto che devo scrivere da settimane, mi iscrivo in palestra, faccio una lista di cose da fare. Tra il dire e il fare ci sono giorni e notti intere a guardare infinite serie TV.

A seguire incontro con la Compagnia

 

16 dicembre ore 21

GRAN GLASSÉ - UNA SERATA DI PAROLE SUDATE E PUNK DA BALERA

 

de Gli Omini ed eXtraLiscio

con Francesca Sarteanesi, Francesco Rotelli, Luca Zacchini, Giulia Zacchini, Johnny Moreno “il Biondo” e Mirco Mariani

 

Gran Glassé è uno spettacolo che nasce dall’incontro di due percorsi artistici paralleli: quello de Gli Omini, gruppo di ricerca teatrale, e quello degli eXtraLiscio, superorchestra di punk da balera, accomunati dalla voglia di riqualificare il concetto di “popolare”.

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con la Compagnia.

 

21 dicembre ore 10 e 23 dicembre ore 18:30

UN ALBERO NON FA IL NATALE  

 

Teatro dell'Argine

con Francesco Izzo Vegliante e Ida Strizzi

scritto da Caterina Bartoletti

regia di Giovanni Dispenza

 

Con un po’ di atmosfera natalizia insieme alla boscaiola Aidi e agli abitanti del bosco, suoi nuovi piccoli amici, scopriremo perché un albero non fa il Natale, perché non bastano palline, fiocchi e lucine colorate...

CONSIGLIATO DAI 3 AGLI 8 ANNI

 

21 gennaio ore 16:30 ITC lab

RICORDI?

 

Teatro dell’Argine

di Caterina Bartoletti

con Clio Abbate e Giovanni Dispenza

regia Giovanni Dispenza

 

Uno spettacolo di teatro-circo per provare a raccontare la relazione con una persona affetta da una malattia difficile da accettare. Un viaggio tra il fantastico e l’epico che vede protagonisti un padre malato di Alzheimer, sua figlia e i ricordi di una vita trascorsa insieme. Ricordi che, grazie alla mente surreale del padre e alla fantasia della figlia, si trasformano e rivivono nel presente. 

PER FAMIGLIE, BAMBINE E BAMBINI DAI 7 AGLI 11 ANNI

 

23 gennaio ore 21

ROBINSON CRUSOE. L’AVVENTURA

 

Associazione Teatro Giovani - Teatro Pirata

ideazione e scrittura Simone Guerro, Silvano Fiordelmondo, Francesco Mattioni

con Silvano Fiordelmondo e Francesco Mattioni

musiche originali Simone Guerro

scenografie Frediano Brandetti

regia Simone Guerro


Uno spettacolo divertente e dolce che riprone sul palco il celebre romanzo di avventura. Le due marionette di Robinson e Venerdì, con l’ausilio di musica originale, racconteranno la storia del giovane e ambizioso Robinson Crusoe, che lotta contro tutti gli ostacoli che la vita gli presenta per conquistare il suo sogno più grande: essere un marinaio ed esplorare il mondo e diventare un uomo libero!

CONSIGLIATO DAI 7 AGLI 11 ANNI

 

25 gennaio ore 21

L’AUTODAFÉ DEL CAMMINANTE

 

Teatro del Loto

tratto da Appello alla giuria e Il Camminante di Arturo Giovannitti

con Diego Florio

testo, scene e regia Stefano Sabelli

 

L’Autodafé del Camminante è uno spettacolo che ripercorre il caso politico e giudiziario che nel 1912 coinvolse, in Massachusetts, il poeta e sindacalista d’origine molisana Arturo Giovannitti, fra i più fieri animatori del grande sciopero tessile di Lawrence. Gli spettatori assumono il ruolo di giuria popolare.

A seguire incontro con la Compagnia

 

27 gennaio ore 21

I 4 MOSCHETTIERI IN AMERICA - RADIODRAMMA ANIMATO

 

Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione, I Sacchi di Sabbia, con il sostegno di Regione Toscana e Mibact

dedicato a Nizza e Morbelli

da un’idea di Giovanni Guerrieri e Rodolfo Sacchettini

testo Giovanni Guerrieri

con Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Giulia Solano, e con la partecipazione di Guido Bartoli

regia Giovanni Guerrieri e Giulia Gallo con la collaborazione di Giulia Solano 

 

Una particolare rivisitazione del romanzo di Dumas che ripropone in un’inedita sperimentazione visiva le atmosfere e i personaggi della parodia degli anni '30. Lo spettacolo è ambientato infatti nell’America degli Anni Trenta dove i moschettieri si ritrovano a inseguire – tra gangster, pupe e sparatorie – il sogno di grandezza, che solo il cinema potrà soddisfare.

PER PUBBLICI DI OGNI ETÀ A PARTIRE DAI 6 ANNI.

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con la Compagnia.

 

29 gennaio ore 11

in occasione della giornata della memoria

TIERGARTENSTRASSE 4 - UN GIARDINO PER OFELIA


Una storia dolcissima e tragica, ambientata ad Amburgo, che racconta l’incontro e la profonda amicizia tra due donne. Ofelia, una giovane disabile mentale che vive coltivando fiori, e Gertrud, l’infermiera nazista mandata a verificare le sue condizioni e che si troverà a doverla difendere dal programma "Olocausto minore” che prevedeva l’eliminazione dei disabili.

CONSIGLIATO PER LA TERZA CLASSE

 

1 febbraio ore 10

I BRUTTI ANATROCCOLI

 

Compagnia Teatrale Stilema

di e con Silvano Antonelli

scenografia Elisabetta Ajani

disegno luci Sasha Cavalli

tecnico luci e fonico Enrico Seimandi

videoproiezioni Francesca Ventura

ricerca materiali e video interviste a cura dell'osservatorio dell'immaginario

 

La fiaba di Andersen tocca un argomento universale per indagare un tema che tocca nel profondo il destino di ogni persona. Lo spettacolo cerca di emozionare intorno all'idea che tutti possano cercare di rendere la propria debolezza una forza.

CONSIGLIATO DAI 3 AGLI 8 ANNI

 

3 febbraio ore 21

UN SACCHETTO D'AMORE – Ovvero i sentimenti al tempo dello shopping compilsivo

 

LaQ-Prod in collaborazione con Centro di Produzione Teatrale Pupi e Fresedde/Teatro di Rifredi e Associazione Progetti&Teatro

di e con Antonella Questa

coreografie Magali B - Cie Madeleine&Alfred 

 

Uno spettacolo ironico che cerca d'indagare le dinamiche fra gli esseri umani e gli oggetti di consumo, fra l'essere e l'avere. Cosa si nasconde dietro alle nuove dipendenze comportamentali? Patologie in continuo aumento dovuto prevalentemente all'incapacità di parlarsi e ascoltarsi. Meccanismi ormai insinuati nella nostra società e di cui tutti siamo inconsapevoli vittime. 

A seguire incontro con Antonella Questa.

 

10 febbraio ore 21

ACQUA DI COLONIA

 

Frosini/Timpano, Romaeuropa Festival, Teatro della Tosse, Accademia degli Artefatti

testo, regia e interpretazione Elvira Frosini e Daniele Timpano

consulenza Igiaba Scego

voce del bambino Unicef Sandro Lombardi

aiuto regia e drammaturgia Francesca Blancato

con il sostegno di Armunia Festival Inequilibrio

si ringrazia C.R.A.F.T. Centro Ricerca Arte Formazione Teatro

 

Uno spettacolo sul colonialismo italiano dimenticato, senza legami con il presente, considerato acqua passata, acqua di colonia. Così i profughi, i migranti che oggi ci troviamo intorno, anche loro sono astratti, sono corpi, identità la cui esistenza è irreale: non riusciamo a giustificarli nel nostro presente.

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con la Compagnia.

 

11 febbraio ore 16:30

L'ELEFANTE SMEMORATO E LA PAPERA FICCANASO – Spettacolo di marionette da tavolo e pupazzi in gommapiuma

 

Burambò

di e con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli

 

Un vecchio elefante non riesce a dormire, i brutti ricordi lo attanagliano. Un giorno li soffia dentro alcuni palloncini rossi che volano via, lasciando l’elefante smemorato. In quel momento, entra nella sua vita Papera Teresina che lo tempesta di domande a cui lui non riesce a rispondere. La nuova amica suggerisce all’elefante di fare una passeggiata per riprendere contatto con il mondo: il grosso animale parte all’avventura. Scoprirà così che i ricordi sono necessari, belli e brutti che siano, e che conservarli può tornare utile nel bisogno. Teresina ha l’idea giusta: Certe cose si scoprono vivendo, altre sognando oppure andando a teatro.

PER FAMIGLIE, BAMBINE E BAMBINI DAI 3 AI 10 ANNI.

 

12 febbraio ore 10

IL FIORE AZZURRO

 

Compagnia Burambò

spettacolo di figura e narrazione per attrice e pupazzo

di e con Daria Paoletta

costruzione del pupazzo Raffele Scarimboli


Una narratrice e un pupazzo, una scena essenziale, due cubi di legno e una pedana per dare inizio ad un viaggio attraverso la storia del popolo tzigano, attraverso l’accettazione del diverso, il superamento delle avversità della vita, l’amicizia e la capacità di immaginare che il proprio destino non è scritto, ma in continuo cambiamento.

CONSIGLIATO DAI 7 AGLI 11 ANNI

 

17 febbraio ore 21

Nell’ambito di Interscenario 6, un'iniziativa di Centro La Soffitta, Teatro dell’Argine, Teatri di Vita, Teatro delle Ariette, in collaborazione con Associazione Scenario e MET

PEDIGREE

 

Babilonia Teatri, La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale

con Enrico Castellani e Luca Scotton

parole Enrico Castellani

a cura di Valeria Raimondi

 

Pedigree è la storia di un giovane uomo, della sua famiglia con due madri, del padre donatore e dei suoi cinque fratelli sparsi per il mondo. Racconta le difficoltà di una nuova generazione alle prese con genitori biologici e genitori di fatto, con nuove problematiche di identità e di coscienza.

A seguire incontro con la Compagnia

 

20 febbraio ore 11

ARGONAUTI

 

Teatro dell’Orsa

di e con Monica Morini e Bernardino Bonzani

musiche dal vivo Gaetano Nenna

luci Lucia Manghi

regia Bernardino Bonzani


Il mito degli Argonauti contiene molti elementi che ancora oggi dialogano con i ragazzi e le ragazze: coraggio, amore, insegnamenti, prove da superare. Tra passato e presente i grandi temi dell'identità, del senso di giustizia, dell'accoglienza. 

CONSIGLIATO DAI 10 AI 13 ANNI

 

22 febbraio ore 21

LA LOTTA AL TERRORE

 

CapoTrave, Kilowatt

ideazione e drammaturgia Lucia Franchi e Luca Ricci

con Simone Faloppa, Gabriele Paolocà, Gioia Salvatori

scena e regia Luca Ricci

 

Una storia drammatica e comica che racconta da un punto di vista esterno, quello della sala riunioni comunale, l'attacco terroristico a un supermercato.

Un’ora concitata in cui un impiegato, il segretario comunale e il vicesindaco elaborano numerose e improbabili strategie per rendersi utili. Viene sottolineata l’inadeguatezza con la quale i tre protagonisti reagiscono alla situazione, indagandone le paure che si nascondono sotto l'apparente tranquillità.

A seguire incontro con la Compagnia

 

24 febbraio ore 21, Circolo Arci Bellaria – sala 77

PUEBLO

 

Fabbrica srl

di Ascanio Celestini

con Ascanio Celestini e Gianluca Casadei

suono Andrea Pesce

 

La protagonista dell'opera è Violetta una giovane cassiera di in un supermercato. Per sfuggire al lavoro alienante immagina di essere una regina e il mondo che si trova fuori è il suo reame, dove incontra svariati personaggi che le raccontano storie interessanti e interconnesse. Tutti in un modo o nell'altro finiscono nel bar di periferia di una ex prostituta...Uno spettacolo che porta lo spettatore a riflettere e identificarsi con i protagonisti e i luoghi che rappresentanpo i margini della società ma allo stesso tempo il punto più vivo dell'umanità.

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico presso l'ARCI Bellaria, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con Ascanio Celestini e Gianluca Casadei

 

25 febbraio ore 16:30

ROSSO CAPPUCCETTO

 

Teatro delle Briciole – Solares Fondazione delle Arti

Ideazione, interpretazione, costumi e oggetti di scena Emanuela Dall’aglio

regia Mirto Baliani e Emanuela Dall’aglio

 

Una fiaba antica, Rosso Cappuccetto, presentata tra fedeltà e originalità, quest'ultima data da oggetti concreti generatori di storie, evocatori di un tempo e quasi magici nella loro semplicità: le fragole, il sasso, la torta sono i realissimi reperti di un’esposizione che i bambini e le bambine possono osservare da vicino...Una favola vivente che si indossa come un abito.

PER FAMIGLIE, BAMBINE E BAMBINI DAI 4 AI 7 ANNI.

 

3 marzo ore 21

Nell’ambito di Interscenario 6, un'iniziativa di Centro La Soffitta, Teatro dell’Argine, Teatri di Vita, Teatro delle Ariette, in collaborazione con Associazione Scenario e MET

PERSONALE POLITICO PENTOTHAL – Opera rap per Andrea Pazienza

 

Fratelli Dalla Via | La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale, Gold Leaves

di e con Marta Dalla Via

con Omar Faedo (Moova), Simone Meneguzzo (Dj MS), Michele Seclì (Lethal V), Alessio Sulis (Rebus), Giovanni Zaccaria (Zeth-Caste), Roberto Di Fresco (Giobba)

 

Personale Politico Pentothal è un’opera rap che rende omaggio al grande fumettista e narratore Andrea Pazienza. Un concentrato di vicende personali e collettive nella Bologna delle contestazioni studentesche. Una narrazione caratterizzata da neologismi, da parole mescolate al dialetto o alle lingue straniere, da giochi di significato.

A seguire incontro con la Compagnia

 

4 marzo ore 21

Nell’ambito di Interscenario 6, un'iniziativa di Centro La Soffitta, Teatro dell’Argine, Teatri di Vita, Teatro delle Ariette, in collaborazione con Associazione Scenario e MET.

Spettacolo realizzato nell'ambito del progetto Residenze Artistiche

TICINA

 

Il Teatro nel Baule

idea Luca di Tommaso

con Sebastiano Coticelli, Simona Di Maio, Carla Guardascione, Dimitri Tetta

drammaturgia e regia Sebastiano Coticelli, Simona Di Maio, Luca di Tommaso

 

La protagonista di questo spettacolo, ispirato al cinema muto, è la solitaria e silenziosa Ticina che vive in una dimora scura, circondata da oggetti che appaiono e scompaiono, suoni sconosciuti e misteriose creature. È buffa e strana ma con il forte desiderio di trovare un amico. Un giorno, grazie ad una piccola luce, qualcosa, o qualcuno, nasce nel buio del suo laboratorio. Per Ticina qualcosa di inaspettato, terribile e meraviglioso sta accadendo...

PER FAMIGLIE, BAMBINE E BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI. 

 

9 marzo ore 11 e 21

Nell’ambito di Teatro Arcobaleno, un progetto sull’educazione alle differenze di genere, una rassegna teatrale per l’infanzia e l’adolescenza, un’occasione di formazione per adulti.

CATTIVE RAGAZZE

 

Teatro Presente, ACTI Teatri Indipendenti, KindOf Torino, Fabbrica delle Idee, Le Pleiadi

dalla graphic novel "Cattive Ragazze, 15 storie di donne audaci e creative", di Assia Petricelli e Sergio Riccardi

con Clelia Cicero, Manuela De Meo, Adalgisa Vavassori

regia Ignacìo Gomez Bustamante e César Brie


Le cattive ragazze sono donne che hanno avuto idee rivoluzionarie e hanno trasformato radicalmente tradizioni e stereotipi. Lo spettacolo prensenta tre audaci rivoluzionarie, tre donne coraggiose: Franca Viola, Domitila Barrios e Miriam Makeba.
CONSIGLIATO DAGLI 11 ANNI

 

10 marzo ore 21

Nell’ambito di Interscenario 6, un'iniziativa di Centro La Soffitta, Teatro dell’Argine, Teatri di Vita, Teatro delle Ariette, in collaborazione con Associazione Scenario e MET

LINGUA DI CANE

 

L’Arpa-Compagnia Residente, Teatro Garibaldi Di Enna

di Giuseppe Cutino e Sabrina Petyx

con Franz Cantalupo, Sara D’Angelo, Elisa Di Dio, Noa Di Venti, Mauro Lamantia, Rocco Rizzo

drammaturgia Sabrina Petyx

regia Giuseppe Cutino

 

Uno spettacolo profondo che narra di storie semplici intrise di paura, dolore, tradimenti e speranze. “Lingua di cane” è la lingua di chi non ha voce per parlare, di chi elemosina un pezzo di pane, di chi non merita di essere uomo. “Lingua di cane”, in realtà, è un pesce di mare, che vive adagiato sui fondali sabbiosi, invisibile come lo sono alcuni esseri umani.

A seguire incontro con la Compagnia

 

12 marzo ore 10 e ore 14, ITC Studio

IN VIAGGIO SUL NILO

 

Teatro dell’Argine

con Biljana Hamamdzieva, Paolo Fronticelli, Marco Socco

regia di Paolo Fronticelli


Un viaggio, un'avventura, un'esplorazione alla scoperta delle piramidi, dei faroni e delle regine. Dopo un'introduzione sulla civiltà degli antichi Egizi, gli spettatori risaliranno il Nilo soffermandosi nei luoghi storicamente e geograficamente più rilevanti, per poi diventare schiavi, sotto ordine del Faraone, e partecipare alla costruzione di una piramide.

CONSIGLIATO DALLA TERZA ALLA QUINTA CLASSE

 

17 marzo ore 21

LA CERIMONIA

 

Teatro Metastasio di Prato

di Oscar De Summa

con Oscar De Summa, Vanessa Korn, Marco Manfredi, Marina Occhionero

regia Oscar De Summa

 

La protagonista è Edi una ragazza adolescente normale, con una vita sociale sufficiente, un buon rendimento a scuola, nessuna brutta compagnia, nessuna pericolosa esperienza, nessun desiderio, nessuna passione.

 

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico, un momento di approfondimento a cura di Massimo Marino.

A seguire incontro con la Compagnia

 

22 marzo ore 21

CRISI – La pratica è perfetta!

 

NoveTeatro

di Stefano Pesce

con Diego Ribon e Stefano Pesce

regia Gabriele Tesauri

 

Una commedia sarcastica che racconta la storia di una crisi generazionale. I protagonisti sono due impiegati, Opp(ortunità) e Ost(acolo), che vivono in un futuro improbabile ma concreto, ‘popolato’ da strani macchinari e oggetti...La notizia del loro trasferimento farà perdere la testa a OST.

A seguire incontro con la Compagnia

 

25 e 28 marzo ore 21

OPERASTARCCI

 

Cantieri Teatrali Koreja

da un’idea di Enzo Toma e Silvia Ricciardelli

con Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio, Fabio Zullino

regia Enzo Toma 

 

Operastracci è uno spettacolo sui sentimenti, sulle emozioni raccontate attraverso il corpo che cambia. Stracci in scena che, grazie agli attori, diventano veli, palloni, guantoni, pance, marionette che si fanno carico di sentimenti forti come la tenerezza, il ricordo e l’elaborazione della perdita.

A seguire incontro con la Compagnia.

PER PUBBLICI DI OGNI ETÀ A PARTIRE DAI 6 ANNI.

 

 

 

 
Info sull'evento

Orario: ore 21,00 e ITC ragazzi ore 16,30
Tariffe: vedi costi per singola rappresentazione.
Organizzazione: Itc Teatro - È possibile prenotare telefonando allo 051 6270150 dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,30 e dalle 15,00 alle 18,00; oppure lasciando un messaggio in segreteria, o mandando un fax allo 051 6278647, o un'e-mail in cui si segnala nome, cognome e numero di telefono, numero dei posti prenotati, titolo e data dello spettacolo per il quale si desidera prenotare. I biglietti dovranno essere ritirati entro 24 ore dalla data di programmazione dello spettacolo, negli orari di apertura della biglietteria. Da settembre a marzo la biglietteria effettua i seguenti orari: Dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,30 e dalle 15,00 alle 18,00 Tutti i sabati dalle ore 17,00 alle ore 19,00. Da aprile a maggio la biglietteria effettua i seguenti orari: Dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,30 e dalle 15,00 alle 18,00, tutti i giorni di spettacolo a partire da un'ora e mezza prima dell'inizio. Biglietteria On Line. È possibile acquistare i biglietti in prevendita direttamente on-line grazie al servizio messo a disposizione da Vivaticket.

Info: Itc Teatro
Tel.: 0039 051 6270150

 

Come arrivare
Info sulla località

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di San Lazzaro di Savena

Piazza Bracci 1 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO)

Tel. +39 051 6228174   

Fax +39 051 6228283


Orario invernale:

lunedì - venerdì  8.00 - 12.30
giovedì  8.00 - 13.00 / 14.30 - 18.30

 

Orario estivo:

lunedì - venerdì  8.00 - 12.30
giovedì  8.00 - 13.00

 

 

Ultimo aggiornamento: 08-01-2018