salta ai contenuti
Turismo in Pianura
 

Sito ufficiale di informazione turistica della Pianura Bolognese

Tradizionale processione dei pulècc

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pulècc - Comune di Crevalcore
Pulècc - Comune di Crevalcore
Dove: Crevalcore (BO), Centro Storico e Via Matteotti

Quando: 6 aprile 2012



Venerdì 6 aprile 2012, in occasione della celebrazione del venerdì santo, si svolge, nel centro storico di Crevalcore, la "Processione del Cristo morto".


Il Venerdì Santo è per il paese di Crevalcore una testimonianza importante della tradizione religiosa, rappresentata da questa sacra rappresentazione,che si ripete da secoli.


In questa occasione il corso principale, via Matteotti, viene illuminato con i caratteristici "pulècc", sagome in legno portatorce, che venivano posti lungo la strada maestra.


In Chiesa viene riprodotto, in una struttura in legno, il monte Calvario, sul quale Cristo venne crocifisso a Gerusalemme. L’effige del Salvatore, viene progressivamente staccata dalla croce, dando scena  ad una sacra rappresentazione.

Alcuni uomini, in abito scuro, portano poi in processione l’effige del Cristo morto, seguito dalla Madre, lungo un itinerario per le vie del centro cittadino, illuminato dalle caratteristiche torce, chiamate “pulecc”, seguendo un itinerario a forma di croce.

Ai lati del corso, fermati al selciato con dei pesi, due file di pulécc' accolgono il visitatore; prima che esca la folla in processione dalla chiesa, le due torce, che ciascuna di queste sagome in legno dipinto tiene alzate con le braccia, verranno accese, e la loro fiamma sottolineerà il procedere lento della folla.

La rappresentazione drammatica si svolge nel presbiterio: uno scalone-ponte, che rappresenta il Calvario, s'innalza verso una enorme Croce, sulla quale è inchiodato il corpo di Cristo. Alcune decine di anni fa lo svolgimento del rito religioso era imponente, solenne, suggestivo. 

Oggi l'officiante è il parroco stesso, coadiuvato da Capiquartiere della comunità. A lato dei bracci della Croce, in cima a due scale erette , due Capiquartiere hanno il compito di togliere i chiodi dalle mani. Il predicatore dà l'avvio all'operazione con le prime parole della antica formula. Prima si sfila, preceduto da tre colpi di martello accompagnati dal rullo dei tamburi, il chiodo della mano destra, poi segue un altro brano di predica, quindi si passa allo sfilamento del chiodo della mano sinistra. Le braccia vengono ogni volta abbassate lentamente, appese a teli bianchi. L'officiante stesso si avvicinerà ai piedi della croce e sfilerà il chiodo che tiene fissati i piedi. Il corpo del Cristo viene deposto su un catafalco, che a braccia verrà fatto sfilare verso l'uscita della chiesa, seguito dalla statua della Madonna Addolorata, sempre portata a spalla. Nella chiesa stessa si forma, secondo strette regole, la disposizione della processione.

Al momento sacro è strettamente legato un momento profano: una sorta di gara dell'abbondanza fra le botteghe del paese le cui vetrine vengono fastosamente allestite, forse retaggio di antichi riti primaverili aventi lo scopo di promuovere la primavera.

 
Info sull'evento

Orario: 20,30

Tariffe: ingresso libero

Organizzazione: Parrocchia di San Silvestro

Info:

Tel.: 0039 051 981114
Come arrivare
Info sulla località

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Crevalcore

 

Via Persicetana (presso ex Biblioteca) - 40014 Crevalcore

Tel. +39 051 988435 - 988443 - 988438 - 988404

Fax +39 051 988459

Orario invernale:

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 8.30 - 12.30

martedì, giovedì 17.00 - 19.00

sabato 9.00 -12.00

 

Orario estivo (luglio - agosto):

lunedì-sabato 8.30 - 12.30

 

 

Ultimo aggiornamento: 05-04-2012

 
 
A cura della Redazione Pianura Bolognese
 
 
 
 
torna ai contenuti torna all'inizio