salta ai contenuti
Turismo in Pianura
 

Sito ufficiale di informazione turistica della Pianura Bolognese

Gaggioli Vini

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Vini DOC dei Colli Bolognesi

Dove: Via Raibolini, 55 - 40069 Zola Predosa (BO)

 
Azienda Gaggioli Vini dei Colli Bolognesi
Azienda Gaggioli Vini dei Colli Bolognesi

L'azienda sorge sulle prime pendici collinari di Zola Predosa, immersa nella zona di produzione dei Vini DOC dei Colli Bolognesi. 

 

Fondata nel 1977, l'azienda è costituita da circa 22 ettari di vigneto dove predominano i vitigni Barbera, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Merlot, Pinot Bianco e il  Pignoletto , un vitigno autoctono da cui si ottiene un vino unico, delizioso ed esclusivo, giustamente considerato il "Re dei Colli Bolognesi".

 

L'azienda offre la possibilità di:

  • acquisto
  • degustazione
  • visita del vigneto

 

L'annesso Agriturismo "Borgo delle Vigne" offre la possibilità di:

  • pernottamento
  • ristorazione con menu tradizionale a base di prodotti tipici giovedì, venerdì, sabato sera e domenica e festivi a pranzo
  • cerimonie, convivi e ricevimenti

I servizi sono offerti su prenotazione previo appuntamento telefonico.

 

Gaggioli Vini è socio produttore del Consorzio Vini Colli Bolognesi, con sede a Monteveglio in via Abbazia 30/c.situata in provincia di Bologna, 

 
Info

Orari di apertura: da lunedì a venerdì 8-12 e 14-17; sabato 8-12

Tel./Fax 0039 051 753489 (azienda) - 0039 051 750534 (ristorante)

Come arrivare
Info sulla località

L'Ufficio IAT sovracomunale "Colli Bolognesi" ha sede presso Villa Edvige Garagnani a Zola Predosa e fornisce informazioni anche sulle località di Bazzano, Casalecchio di Reno, Castello di Serravalle, Crespellano, Monte San Pietro, Monteveglio e Savigno.

 

Villa Edvige Garagnani

Via Masini, 11 - 40069 Zola Predosa (BO)

Tel. +39 051 9923221
Fax +39 051 752838

 

Orario di apertura:

lunedì chiuso

martedì, mercoledì, giovedì e venerdì 9,00-13,00 e 14,30-18,30

sabato 9,00-13,00

Chiuso la domenica e festivi

 

Ultimo aggiornamento: 23-12-2016

 
 
A cura della Redazione Pianura Bolognese
 
 
 
 
torna ai contenuti torna all'inizio