salta ai contenuti
Turismo in Pianura
 

Sito ufficiale di informazione turistica della Pianura Bolognese

Villa Beatrice

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Dove: Via degli Aceri, 12 - 40050 Argelato (BO)

 
Villa Beatrice, sala affrescata interna - Orizzonti di Pianura
Villa Beatrice, sala affrescata interna - Orizzonti di Pianura

Lasciato alle spalle il centro cittadino di Argelato, lungo la via Centese due pilastri, un delizioso cancello in ferro battuto e il lungo viale alberato conducono a Villa Beatrice, che prende l'attuale nome dalla Contessa Beatrice Lanzi Facchini, moglie di uno degli ultimi proprietari della villa, Enea Facchini, scomparsa nel 1884 e ricordata in una lapide collocata sopra la porta della piccola cappella recentemente restaurata che si affaccia verso la loggia esterna.

 

Questo prestigioso edificio, risalente alla seconda metà del '500, venne costruito dalla famiglia senatoria bolognese degli Angelelli. In seguito fu ceduta alla famiglia Zambeccari (di cui si conservano motivi araldici negli affreschi), che ne rimase proprietaria fino al 1850, per essere poi acquistata, a seguito di tre passaggi di proprietà, dalla famiglia Facchini, il cui ultimo proprietario, Alessandro, la donò al Ricovero di Mendicità di Bologna (oggi Istituto Giovanni XXIII) nel 1943.

 

La tenuta appare omogenea nel suo complesso, malgrado alcune parti risalgano a epoche differenti: al suo interno, le pitture conservate nelle quattro sale della zona a nord sono attribuite al noto decoratore Cesare Baglione e raffigurano il carattere moralistico-didascalico teso a commemorare iniziative pie e culturali della famiglia nobile di Argelato; le pitture della sala e dei quattro ambienti della zona a est, raffiguranti scene di vita dei campi, di pesca e di caccia, sono invece dovute a un artista probabile collaboratore del Baglione e attivo anche presso Villa Sampieri-Talon.

 

La villa è composta dal piano terra riservato agli ambienti di servizio (cucine, tinello, pozzi ecc.), dal primo piano (piano nobile), abitazione ufficiale dei signori e luogo di ricevimento e di rappresentanza, e dal secondo piano, generalmente utilizzato per il riposo e il disimpegno.

 

Il giardino circostante, che un tempo ospitava anche una peschiera, comprende la collinetta-conserva. La disposizione degli alberi e della vegetazione venne studiata appositamente, secondo le tecniche rinascimentali, per accentuare lo sbalzo termico tra le due zone del giardino creando un microclima che provocava correnti e brezze d'aria tra le stanze della villa.

 

Dal 1996 la villa è di proprietà del Comune di Argelato.

 
Info

Tel. 0039 051 6634624 - Fax 0039 051 6634639

 

Per saperne di più

La villa, recentemente restaurata e inaugurata nel mese di maggio 2009, è sede di manifestazioni culturali quali conferenze, mostre e presentazione di libri, e di eventi a carattere enogastronomico, tra cui degustazioni e laboratori del gusto

Come arrivare
Info sulla località

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Argelato


Argelato c/o Sede del Municipio

Via Argelati 4 - 40050 Argelato

Tel. +39 051 6634607 

Fax +39 051 6634619


Orario di apertura: 

lunedì, martedì, mercoledì e venerdì  8.30 - 13.00

giovedì  13.30 - 18.30

sabato  8.30 - 12.00



Funo c/o Centro Civico

Piazza della Resistenza 1 - Loc. Funo - 40050 Argelato 

Tel. +39 051 6634679 

Fax +39 051 6634676


Orario di apertura:

martedì  8.30 - 13.00

mercoledì  13.30 - 18.30

sabato 8.30 -12.00


Mappa
 

Ultimo aggiornamento: 03-01-2017

 
 
A cura della Redazione Pianura Bolognese
 
 
 
 
 
 
 
torna ai contenuti torna all'inizio