salta ai contenuti
Turismo in Pianura
 

Sito ufficiale di informazione turistica della Pianura Bolognese

Castel Maggiore

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sostegno sul Canale Navile (foto di Paolo Barone) - Comune di Castel Maggiore
Sostegno sul Canale Navile (foto di Paolo Barone) - Comune di Castel Maggiore

Anticamente era detta Castagnolo, nome che deriverebbe dal tronco di un castagno portato in pianura dal Canale Navile.

 

 

La storia di Castel Maggiore è strettamente legata al Canale Navile, in passato la principale via d'acqua del Bolognese. Ai mulini e agli opifici che sorsero lungo il suo corso si devono le origini dello sviluppo industriale del territorio

Il Navile passa per Castel Maggiore in località Castello, dove si possono ancora ammirare i resti dell'antico Sostegno di Castagnolo Maggiore , costruito da Ercole Bentivoglio nel 1497 e a partire dall'800 centro di attività manifatturiere sviluppatesi grazie all'iniziativa della famiglia Pizzardi.

Il territorio di Castel Maggiore si allarga in una fertile campagna, che offre al visitatore la possibilità di dimenticare la realtà urbana di Bologna, pure così vicina. Passeggiando per il territorio (l'ideale sarebbe in bicicletta), sono da vedere alcune ville storiche, antichi luoghi di villeggiatura della nobiltà, noché centri direzionali dell'economia rurale. La più nota è forse Villa Zarri, dall'elegante stile settecentesco, oggi sede di eventi e congressi.

Villa Salina risale invece al XVI secolo: appartenuta allo scienziato Marcello Malpighi, nel giardino sul retro ospita una monumentale farnia il cui tronco supera i 5 metri di circonferenza. La villa è oggi di proprietà della Regione Emilia Romagna.

Degni di nota sono anche alcuni edifici religiosi. L'ottocentesca chiesa di Sant'Andrea che conserva all'interno un bel crocifisso del XVII secolo; la chiesa di San Biagio di Saliceto, antico edificio romanico, forse il più antico del territorio, che appartenne ai monaci benedettini pomposiani fin dal 1154 e, in località Trebbo di Reno, la chiesa di San Giovanni Battista, la cui vita tormentata è legata alle alluvioni del vicino fiume Reno.


Sempre al Trebbo, di grande interesse sono anche le aree golenali del fiume Reno: qui si trovano le vestigia dell'antica attività di estrazione della ghiaia e il primo tratto realizzato del parco fluviale (accesso da Via Byron). Seguendo la strada Lungo Reno (Via Lame) si possono trovare altri accessi alle aree di golena, mete ideali per passeggiate a piedi o a cavallo.

 
 
Alcuni dati
Distanza da Bologna:
Km. 10
 
Altitudine:
m. 20/35
 
Popolazione:
18.231 (al 1 gennaio 2016)
 
Giorno di mercato:
giovedì
 
Patrono:
Sant'Andrea (30 novembre)
 
Frazioni:
Sabbiuno, Trebbo di Reno, 1° Maggio, Castello, Torreverde, Boschetto, Castiglia, Osteria del Gallo
 
Manifestazioni ricorrenti

Piazza dei sapori: febbraio
Festa della raviola, a Trebbo di Reno: 3a domenica di marzo.
Giugno sotto le stelle: giugno.
Fiera di luglio: 1° week end di luglio.
Festa di Sant'Andrea: 30 novembre.
Natale a Castel Maggiore: 2° week-end di dicembre.

Per informazioni

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Castel Maggiore


Piazza Pace - 40013 Castel Maggiore

Tel. +39 051 6386781 - 6386782 - 6386784 

Fax +39 051 6386800


Orario di apertura:

lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 - 13.00
martedì e giovedì 8.30 - 19.00
sabato 8.30 - 12.45


Orario di apertura dal 15 giugno al 15 settembre: 
lunedì, martedì, mercoledì e venerdì 8.30 - 13.00
giovedì 12.00 - 19.00
sabato 8.30 - 12.45


Ultimo aggiornamento: 17-01-2017
 
 
A cura della Redazione Pianura Bolognese
 
 
 
 
 
 
 
torna ai contenuti torna all'inizio